La Notte era ormai nella sua fase più profonda quando la Luna illuminava un ambiguo spazio intangibile.
Tutto vi era essenziale e tutto vi era cristallizzato nell’indefinito. La scena era presieduta da un’affascinante figura femminile che, giocando con un fil d’argento, recitava versi della Teleologia di Aristotele:

“La natura è un principio e una causa del movimento e della quiete in tutto ciò che esiste di per sé e non per accidente […] Il vivere secondo natura è vivere secondo virtù, cioè secondo la natura singola e la natura dell’universo, nulla operando di ciò che suole proibire la legge a tutti comune […]”

Improvvisamente un silenzio pervadeva nell’atmosfera e le profezie di una grande personalità prendevano di nuovo forma: era la decisione di Atropo. Il suo nome, nell’antica lingua greca, è la personificazione dell’Inevitabile Destino in ogni sua forma per la quale la visione finalistica della poetica aristotelica concepisce una visione teleologica del percorso individuale, secondo il quale tutto è in continua trasformazione. Il corpo femminile viene così studiato per il suo più immediato fascino sensibile ed anatomico. La ciclicità della vita sembrava accompagnarla in un percorso verso il sublime, verso le alte sfere della classicità ma soprattutto verso le più perfette idee di bellezza, femminilità e ricercatezza. Il tempo si riduce così ad una illusoria trasformazione diventando leggero come un delicato drappo di satin o un ricco e viscoso fluido fino ad avvolgerla. L’emblematica figura femminile torna a vivere con una nuova identità sotto moderne forme ed idee. Per la Capsule Collection Fall/Winter 2023-24, viene presentata un’elaborazione di volumi e materiali provenienti dal suntuoso ed elegante mondo della couture degli Anni Cinquanta in completa contrapposizione ad un austero, audace e progressista visione della fotografa americana Lillian Bassman. Questo viaggio empirico, enfatizzato dalla più profonda allure di mistero, viene così tradotto in un rapporto di fluida fusione in cui un rigoroso charmelaine di lana vergine trova dolce accostamento ad un seducente velluto di cotone come un luminoso e morbido satin di pura seta trova connubio con un fasciante cady tecnico. Le nuances seguono la forte ispirazione filosofica svolgendosi tra varie sfumature del nero, blu e rosso accostate ad ariosi azzurri e naturali toni del malachite. S’intende dunque donare l’immagine di una sofisticata e trascendentale femminilità giocata sapientemente in un misterioso rapporto tra una sensuale personalità e contemporanea linearità delle forme, forza motrice e trasversale ad ogni tempo. L’unico scopo di questo viaggio spirituale è quello di celebrare l’immortalità del singolo individuo.

PROFESSIONAL CREDITS

Designer: Arduini Francesco

Designer Assistant: Guastella Chiara

Photographer: Lancia Riccardo

Photographer Assistant: Campagna Gianmarco

Make Up Artist: Delfini Elisa

Model 1: Testani Emma

Model 2: D’Angelo Desirè